Gran Bretagna: I discendenti delle brigate internazionali criticano l’UE per aver equiparato i comunisti ai nazisti

  • Posted on: 7 October 2019
  • By: Anonimo (non verificato)

I parenti e i sostenitori dei combattenti nelle Brigate internazionali hanno affermato che la decisione dell’Unione europea di equiparare il nazismo al comunismo è un “insulto imperdonabile”.
Sabato, durante l’assemblea generale annuale dell’International Brigade Memorial Trust (IBMT) a Londra, i membri hanno votato per condannare il voto del Parlamento europeo a settembre che ha condannato in modo inequivocabile le “ideologie totalitarie”.
Il voto dell’UE è stato ampiamente visto come un tentativo di placare i governi di estrema destra nei paesi dell’Europa centrale e orientale.
I membri dell’IBMT hanno definito il voto “deplorevole” e un “insulto imperdonabile” alla memoria di coloro che hanno dato la vita combattendo il fascismo.
La mozione approvata recita: “Decine di migliaia di comunisti da tutto il mondo, motivati dalla solidarietà internazionale e dall’opposizione all’ideologia fascista, si sono offerti volontari per combattere Franco, Hitler e Mussolini nella guerra civile spagnola.
“Migliaia di loro hanno dato la vita. Molti altri continuarono la lotta contro il fascismo nella seconda guerra mondiale, sia nelle forze alleate che nella resistenza clandestina o nei movimenti partigiani.”
Questo è un insulto imperdonabile alla loro memoria e, equiparando il comunismo e il nazismo, cerca di porre i liberatori di Auschwitz sullo stesso piano morale degli autori dell’Olocausto.”
La riunione ha inoltre votato di inviare una copia della mozione al Partito laburista, i cui deputati hanno votato a favore della proposta del Parlamento europeo.
Il segretario dell’IBMT Jim Jump, il cui padre James ha combattuto con le Brigate internazionali, ha dichiarato al Morning Star: “È un oltraggio che il Parlamento europeo ritenga opportuno che gli autori di Guernica e dell’Olocausto siano paragonati a coloro che hanno combattuto il fascismo in Spagna e hanno liberato Auschwitz e i campi di sterminio.”
fonte: Morning star