Porre fine alla continua Nakba del popolo palestinese!

  • Posted on: 16 May 2020
  • By: Anonimo (non verificato)

Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, da sempre a fianco del popolo palestinese, fa appello ai sinceri democratici e ai movimenti di solidarietà internazionale a condannare e rigettare il «Piano Trump» e tutte le iniziative di colonizzazione e di ulteriore occupazione di terra palestinese.Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea si unisce alle Comunità Palestinesi in Italia, esprimendo pieno sostegno alla lotta di Resistenza, per la fine immediata dell’occupazione, per la libertà e i diritti del popolo palestinese, per la creazione di uno Stato di Palestina, libero, indipendente, sovrano.

La Sinistra Europea contro ogni ulteriore annessione israeliana di terra palestinese.
L’annessione a Israele della Valle del Giordano e di ampia parte della Cisgiordania viola il diritto internazionale. Siamo preoccupati per il futuro del popolo palestinese e consideriamo la minaccia di annessione come una provocazione che l’amministrazione Trump ha lanciato proprio alla vigilia dell’anniversario della Nakba e del trasferimento dell’ambasciata statunitense a Gerusalemme Ovest.Nel giorno della Nakba, la catastrofe del popolo palestinese, quando centinaia di migliaia di Palestinesi furono espulsi dalle loro case e dalle loro terre in Palestina dalle forze sioniste, la Sinistra Europea desidera confermare ancora una volta il pieno sostegno e la piena solidarietà con il popolo palestinese. La Sinistra Europea denuncia il cosiddetto «accordo del secolo» del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, e la legittimazione e il sostegno nei confronti di ulteriori annessioni israeliane di terra palestinese, compresa la Valle del Giordano, con l’obiettivo di avanzare verso la creazione di una Grande Israele Ebraica affiancata ad un Bantustan Palestinese.Si tratta di una violazione dei diritti del popolo palestinese, del suo diritto alla auto-determinazione, ad avere un proprio Stato e a vedere riconosciuti i propri diritti come esseri umani.Alla vigilia della ricorrenza della Nakba, poco prima che venisse formalmente costituito un nuovo governo israeliano di coalizione, il segretario di stato USA, Mike Pompeo, ha fatto visita ad Israele, ribadendo il sostegno degli Stati Uniti alle annessioni israeliane dei territori palestinesi.La Sinistra Europea si batte per un completo ritiro israeliano dai territori palestinesi occupati in linea con le risoluzioni delle Nazioni Unite. Ribadiamo il nostro sostegno a una pace giusta basata sulle risoluzioni delle Nazioni Unite, con uno Stato palestinese nei confini del 1967, con Gerusalemme Est come sua capitale e con il ritorno dei profughi palestinesi.In questa situazione di palese legittimazione dell’espansionismo israeliano da parte degli Stati Uniti, sollecitiamo l’Unione Europea e gli Stati membri della UE ad incrementare la loro pressione politica sul governo israeliano e a respingere il sostegno statunitense all’espansionismo israeliano.Chiediamo un rafforzamento della messa al bando delle merci e dei prodotti provenienti dalle colonie israeliane. Chiediamo il riconoscimento dello Stato di Palestina da parte di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea e del maggior numero possibile di Paesi e istituzioni.